martedì 24 gennaio 2017

A tutto panino

English version below
Ho iniziato a scoprire la gioia del panino quando mi sono trasferita in Scandinavia. Fino ad allora non riuscivo a concepirlo come un vero e proprio pasto, forse perche' legato alla memoria dei tanti pranzi frugali consumati tra una lezione e l'altra ai tempi dell' universita'. Il panino pisano aveva quell' aspetto un po' triste e rabberciato, frutto del pane un po' stantio e di ripieni non proprio generosi. Dire che una roba del genere ti soddisfasse lo stomaco e la testa era un gran parlare. Ricordo l'espressione di mia nonna quando, alla domanda "cosa hai mangiato oggi", ripondevo "un panino". La povera donna abbassava lo sguardo e sospirava con rassegnazione: "un panino..." (=povera figlia mia, a cosa sei condannata!).
Mi ci volle la lunga trasferta finlandese per capire che un panino, se ben fatto, puo' costituire un degno sostituto del pasto. Il mio primo grande amore fu un panino con salmone affumicato, uova, insalata e...una di quelle salsine scandinave piene di aneto che si possono reperire allegramente all' Ikea. Il tutto racchiuso in un mollicoso pane di segale.
In Nord America, stanno ancora piu' avanti ed il panino fa la sua comparsa nei menu dei ristoranti, reperibile sotto la voce "sandwiches and salads" e accompagnato, a scelta, con insalata o patatine fritte. Qui i ripieni si fanno ancora piu' generosi e non essere sazi dopo una roba del genere e' pressocche' impossibile.
Cosi' dicendo, ho imparato ad apprezzare il panino. Tanto che adesso e' diventato uno dei miei pasti fine settimanali preferiti. E se la gravidanza ha limitato molto la scelta del ripieno (niente prosciutto crudo, speck, salmone affumicato, mayo...sigh :(), ogni tanto non rinuncio al piacere di un paninetto ben fatto. Un appunto sulle salse: ventilate la possibilita' di farvele da soli. Ci vuol poco e sarete ripagati in gusto e freschezza!
La ricetta, quasi inesistente: tagliate due fette spesse di pane di segale e tostatele leggermente. In una padella, mettere 1-2 cucchiai di olio extra vergine, scaldate e fatevi friggere le uova. Io le ho cotte abbastanza, perche' non posso mangiarle semi-crude, ma voi scegliete il grado di cottura che preferite. Schiacciate la polpa di mezzo avocado maturo e spalmatela sul pane. Aggiungete le uova e condite con sale e pepe. Buon appetito!


I started to appreciate sandwiches when I moved to Scandinavia. You should understand that a sandwich is not considered a proper/real meal in Italy. Indeed, I grew up with that conviction, further supported by my university memories where the sandwich was the main character of quick lunches eaten between two classes in a row. In my thoughts, sandwich was a frugal meal, made of thin, stale bread, and a poor filling. It was during my long Finnish stay that I started loving sandwiches. My first great love was a sandwich made of rye bread, filled with smoked salmon, eggs, salad and...one of those scandinavian condiments with a lot of dill you can merrily get at any Ikea store. 
But it is in North America where sandwiches made a step up and are even found in menu restaurants, under "salads and sandwiches". Here sandwiches are usually served either with salads or fries (or both if you like), and the filling is very rich. I challenge you to feel hungry after such a meal ;)
Long story short, in last few years my love for sandwiches has grown so much that they now became one of my favorite week-end meal. Although my pregnancy has limited the type of fillings I can select (no prosciutto, no cold cuts, no smoked salmon, no mayo...sigh...:(), still I can't renounce to the pleasure of a properly made sandwich. A tips on the condiments: made them by yourself, when you can. It doesn't take long and you will be repaid in terms of taste and freshness!
The brief recipe of my sandwich: cut two thick slices of rye bread and slightly toast them. Pour 1-2 tablespoons of extra-virgin olive oil in a frying pan and fry two eggs (I cook them well, because I can't have them running, but you can select the degree of cooking you prefer). Take the pulp of half avocado, smash it and spread it on the bread. Add the eggs and garnish with a bit of salt and pepper. Enjoy!

Nessun commento: