giovedì 21 gennaio 2010

Focaccia con metodo poolish

Avevo promesso che sarei tornata con qualche ricetta, giusto? Questa, in particolare, rappresenta un esperimento che ho tentato lo scorso Luglio, quando ero immersa nella lettura del libro di Herve This. Vista la mia natura di chimica-gastrofila, questo libro e' risultato un vero e proprio corburente per la mia povera testolina, che non ha smesso di programmare, pensare a mille e uno esperimenti in cucina...beh, almeno per un po' :) Nel capitolo dedicato ai lievitati, veniva descritto il metodo poolish, usato per la preparazione del pane. Secondo la descrizione, questa tecnica, piu' lunga della tradizionale, permetterebbe di ottenere una lievitazione migliore e un impasto piu' soffice. Tanto per non provare a casaccio, sono andata a cercare una descizione piu' dettagliata nel web, dove ho trovato il link del bravissimo Adriano! Se non conoscete il suo blog, fateci un salto, soprattutto per i freak dei lievitati: e' un vero e proprio vademecum per i prodotti da forno! Devo ammettere che non son stata cosi' diligente e, nella fretta di leggere, ho frainteso alcuni passi del procedimento...Ripromettendomi di seguire passo passo i suo consigli, devo ammettere che il primo tentativo e' andato benino: 24 ore di lievitazione, impasto sofficissimo...una bella scoperta, insomma! Sotto riporto la mia versione, ma, come vi ho detto, il procedimento di Adriano e' piu' corretto.

Focaccia con metodo poolish

Per la prima mandata

-200 g di farina forte
-50 g di lievito fresco
-1 litro d'acqua

Per la seconda mandata

-800 g di farina forte

In una ciotola capiente, sciogliere il lievito nell'acqua tiepida. Versare poi la farina a pioggia, mescolando con un mestolo (o meglio con le mani), eliminando anche gli eventuali grumi.
Coprire con della pellicola, facendo dei piccoli buchi per far uscire i gas della lievitazione Lasciare lievitare per 24 ore. Si formeranno delle bolle in superficie.
Dopo la prima mandata di lievitazione, aggiungere la restante farina, mescolando bene. Coprire ancora e lasciar lievitare per altre 12 ore.
Stendere l'impasto in una teglia da forno rivestita da carta da forno. Vi consiglio di non stendere la focaccia troppo alta, perche' tendera' a lievitare molto anche in forno. Irrorare la superficie della pasta con abbondante olio extra vergine e sale Maldon. Infornare e far cuocere 30-35 minuti a 250 C.



Focaccia made with poolish method

For the first round

-200 g of strong flour
-50 g of fresh yeast
-1 liter of water

For the second round

-800 g of strong flour

Pour the tepid water in a big bowl and dissolve the yeast in it. Pour the flour, by mixing with a wooden spoon (or even better with your hands) in order to get rid of possible clots.
Cover the liquid pastry with a film and make some holes on the surface to help the exit of the rising gas. Let rising for 24 ore, you will notice bubbles forming on the surface.
After the first round of rising, add the rest of flour, again by mixing well. Cover with the film and let rising for other 12 hours.
Spread the pastry in a backing pan covered with backing paper. As advice, the pastry should be not too thick, 'cause it will rise also in the oven. Pour generously on the surface some extra virgin olive oil and Maldon salt, and bake the focaccia 30-35 minutes at 250 C.

1 commento:

Wennycara ha detto...

Conosco il blog di Adriano, e come dici tu è un grande punto di riferimento :)
A giudicare dalle fotografie mi pare che anche il tuo procedimento abbia dato ottimi risultati!

wenny