domenica 19 aprile 2009

Brunch! (Salmone marinato ai lingoberries)


Un'idea diversa per il brunch domenicale! La ricetta me la sono un po' inventata, ma e' riuscita piuttosto bene per esser stato il primo tentativo. Ho iniziato mettendo il salmone prima sotto sale (una specie di gravlax veloce), poi ho completato marinandolo in una purea di lime e lingoberries. Il lingoberry (non riesco a trovare come e se si traduca! :P) e' una bacca rossa, che abbonda in Scandinavia o, perlomeno, in Finlandia. Ha un sapore acidulato, con una punta amarognola e viene impiegato sia per preparazioni dolci che salate. In Italia, credo sia piuttosto difficile da reperire, ma potete sostituirlo con i ribes.

Salmone marinato ai lingoberries

-250 g di salmone freschissimo
-4-5 cucchiai di sale Maldon
-2-3 cucchiai di zucchero Muscovardo
-1 cucchiaino di pepe rosa
-200 g di lingoberries (o ribes)
-2 limes spremuti
-3-4 cucchiai di olio evo

La sera precedente, in una ciotola, mescolare il sale, lo zucchero ed il pepe rosa. Spinare il filetto di salmone e privarlo della pelle. Sfilettatelo in pezzi di massimo 0.5 cm di spessore che impanerete nel miscuglio di sale, zucchero e pepe. Avvolgere ciascun filetto impanato con la pellicola e disporlo in una pirofila con sopra un peso (io ho utilizzato una seconda pirofila). Tenere in frigo per l'intera nottata. La mattina seguente, togliete i filetti dal frigo, privateli della pellicola e rimuovete il sale rimasto sulla superficie. Noterete che saranno leggermente piu' rossi e disidratati. Passate i lingoberries al blender, aggiungendovi il succo dei due limes, fino ad ottenere una purea omogenea. Disponete i filetti di salmone in una ciotola, coprirli con la salsa di lingoberries e lasciar riposare in frigo per circa 4 ore. Dopo questo periodo, togliete i filetti dal frigo e rimuovete la purea. Con un coltello ben affilato, tagliate il salmone in filetti ancora piu' sottili che condirete con olio evo. Servite con del pane di segale o, comunque, scuro. Ottimi accompagnamenti sono la panna acida e del buon burro lievemente salato.



Marinated salmon with lingoberries

-250 g of fresh salmon
-4-5 spoons of Maldon salt
-2-3 spoons of Muscovardo brown sugar
-1 tea spoon of pink pepper
-200 g of lingoberries (or currant)
-the juice of 2 limes
-3-4 spoons of extra virgin oil

The evening before, mix the salt, the sugar and the pepper in a bowl. Remove the skin and the fish bones from the salmon. Cut it in slices of 0.5 cm as maximum thickness and cover them with the mixture of salt, sugar and pepper. Wrap each fillet with the film settle those in a pirex-dish with a weight on the top (I've used an other pirex-dish). Keep in the fridge for the whole night. The following morning, take the fillets off from the fridge, take the film off and remove the left salt. They should look more redish and dehydrated. Blend the lingoberries and add the lime juice, in order to get a homogeneous mash. Settle the salmon fillets in a bowl, cover them with the lingoberries sauce and keep in fridge for 4 hours. After that, take the fillets off from the fridge and remove the lingoberries mash. With a sharp knife, cut the salmon in thinner slices that will be dressed with the extra virgin oil. Serve with some rye or dark bread. Excellent couplings are the sour cream and good slightly salted butter.

9 commenti:

SuomItaly ha detto...

Se ti riferisci al puolukka(Vaccinium vitis-idaea) in italiano sembra venga chiamato mirtillo rosso o anche mortella di palude. :)

Lucy ha detto...

Si, intendo proprio il puolukka! Grazie per la traduzione ;)

Wennycara ha detto...

No via, non ci credo, è splendida questa ricetta, vorrei farla subito!
Ahimè invece dovrò farne a meno causa mancanza di adeguati coltelli :(
bravissima come sempre, a presto.
wenny

lasciatemisolaincucina ha detto...

Wenny, grazie, sei troppo buona! :)

Virginia ha detto...

Capito qui assolutamente per caso...ma quanto mi piace il nome del tuo blog!!! Azzeccatissimo.

Lucy ha detto...

@Virginia
Eh eh, dice molto di me ;)

salsadisapa ha detto...

davvero una bella idea, complimenti. mi piace molto anche il colore che assume così il salmone!
non ti conoscevo, ma tornerò a trovarti :) ciao!

lasciatemisolaincucina ha detto...

@salsadisapa

Io, invece, ti seguo spesso :)
Colgo anche l'occasione per farti i complimenti per il blog!

A presto,
Lucy

Mammazan ha detto...

Ma che bell'idea fresca e gustosa questa tua ricetta!! e grazie per le varianti... spesso a seconda dei luoghi, specialmente se non si sono grossi supermercati nelle vicinanze, alcuni ingredienti sono difficili da trovare!!