venerdì 26 settembre 2008

Tarte tatin di gorgonzola, con scalogni e mele caramellati


Allora, siamo in mood autunnale, come ho già detto :) Questa stagione è semplicemente meravigliosa, non mi stancherò mai di dirlo! Qua a Helsinki, dopo un'estate indecentemente piovosa, il tempo ci sta regalando delle bellissime giornate frizzantine, con un cielo terzo e limpidissimo. Gli alberi hanno già iniziato a cambiare colore e mi vien male a pensare che tra poco perderanno le loro bellissime foglie, per tarsformarsi in dendrimedri spettrali. Ma non ci pensiamo e godiamoci questo scorcio di meraviglia! E visto che l'autunno è tornato, credo si possa riprendere ad accendere il forno senza aver la sensazione di starsene in una sauna, giusto? Anche se a dire il vero, qua in Finlandia si potrebbe usare tutto l'anno...vabbe', sfumiamo va'... :P By the way, la ricetta della pasta base è di Christophe Felder ed è semplicemente divina! Credo che ormai verrà adottata ufficialmente per la base di tutte le mie prossime tarte salate! :)

Tarte tatin di gorgonzola con scalogni e mele caramellati

Per la pasta base (ricetta di Christophe Felder)

-200 g di farina
-90 g di burro
-0.2 dL di acqua
-un uovo intero
-5 g di sale

Per la farcitura

-7 scalogni
-una mela golden medio/piccola
-80 g di gorgonzola dolce
-30 g di burro
-2 cucchiai di zucchero per caramellare

Lavorare la farina col burro, aggiungere poi l'uovo, l'acqua e il sale, impastando il tutto. Avvolgere la pasta nella pellicola trasparente e metterla a riposare in frigo per un paio d'ore.
Nel frattempo sciogliere a fuoco medio i 30 g di burro in una padella antiaderente ed aggiungere lo zucchero. Sbucciare le mele e gli scalogni e tagliarli a fette abbastanza sottili che butterete nella padella col burro e lo zucchero. Mescolando non troppo spesso, far caramellare a fuoco dolce. Stendere le mele e gli scalogni caramellati in una teglia ricoperta da carta da forno ed aggiungere il gorgonzola tagliato a pezzetti. Stendere la pasta col mattarello, in modo che abbia uno spessore non superiore a mezzo cm e coprirci la composta di mele, scalogno e gorgonzola. Chiudere bene i bordi della pasta e infornare a 200 °C per 30 min circa o finchè la superficie non sia dorata. Sfornare, rovesciare e servire fredda.


Gorgonzola tarte tatin with candied scallions and apples


For the paistry (Christophe Felder's recipe)

-200 g of flour
-90 g of butter
-0.2 dL of water
-one egg
-5 g of salt

For the topping

-7 scallions
-a small/medium apple (golden type)
-80 g of sweet gorgonzola cheese
-30 g of butter
-2 spoons of sugar to candy

Mix the flour with the butter, add the egg, the water and the salt, and knead it all. Wrap the paistry in a transparent pellicle and let it stay in the fridge for 2 hours.
Meanwhile, melt the 30 g butter in a no-sticking fried pan and add the sugar. Peel the apple and the scallions, and cut them in thin slices that you will put in the fried pan with the butter and the sugar. Candy it all on low flame, without mixing too ofter. Put the candied apples and the scallions in a backing covered by backing paper and add the gorgonzola cut in small pieces. Spread the paistry with the help of a rolling pin (the thickness should be no more than 1/2 cm) and use it to cover the gorgozola, apple, scallion mixture. Fix the paistry at the edges and bake it at 200 °C for 30 min about, or until the surface will get a golden colour. Take the tarte out from the oven, turn it upsidown and serve it cold.

4 commenti:

Hannu ha detto...

Very nice combination of different tastes! Half an hour in the oven is a bit too long for my oven, but I always have to adjust baking times down a bit so no problem.

Federico ha detto...

ciao e grazie per la ricetta.
Ho un problema, se mi puoi aiutare: la pasta risulta molto liquida, non sono riuscito a fare la palla da metere nel cellophane come faccio con la pasta frolla dolce. Cosa può essere, secondo te?

Un caro saluto.

Federico

Federico ha detto...

Mi rispondo da solo: ho sbagliato l'acqua di un ordine di grandezza!

Ehm...


grazie ciao

Federico

Lucy ha detto...

@Federico
Ok, bene che hai risolto! :)
Mi stavo scervellando a pensare cosa potesse essere, eh eh ;)